Un bimbo salvo con un cuore stampato in 3d? Non proprio

Il 26 febbraio l’ANSA ha pubblicato online questo articolo: parla del fatto che a Louisville, Kentucky un cuore stampato in 3d avrebbe salvato la vita di un bambino. La fonte è il quotidiano locale Courier-Journal. Non ci sono però link all’articolo originale; sono presenti delle foto (senza crediti) relative al bimbo in questione e al cuore realizzato su stampa 3d. Come questa (a bassa risoluzione, bisogna dire):

cuo

Quindi siamo a una svolta storia nella chirurgia? Non proprio: il modello del cuore in 3d sarebbe solo servito come elemento di studio per intervenire poi nel corpo del bimbo: non è stato impiantato dentro di lui. L’operazione ha in seguito avuto successo.

Il modello mi ha aiutato ad effettuare l’intervento con una procedura che non mi sarebbe mai venuta in mente – spiega il chirurgo – con una grande riduzione dei tagli e delle suture necessarie e quindi del tempo di intervento.” Questa parte è presente nell’articolo ANSA, che forse non è chiaro in partenza.

Questo causa ulteriore confusione, attraverso la diffusione esponenziale della notizia via altri media in Italia. Ne parla il Mattino di Napoli copiando parola per parola la notizia ANSA. La stessa cosa fa il Messaggero. Ne scrive TGCom24, ne scrive il Sole 24 Ore. Solo che i titoli sono: Il cuore stampato in 3d salva un bimbo di 14 mesi; Cuore stampato in 3d salva un bebè; Roland, il bimbo di 14 mesi salvato da un cuore stampato in 3d.

Beh, un attimo. Non è esatto no?

Come sia arrivata in Italia la notizia non si sa ma il link che l’ANSA non inserisce dovrebbe essere questo: Child’s heart fixed at Kosair Children’s Hospital with help of 3-D printing, scrive Chris Kenning per il Courier-Journal di Louisville, Kentucky il 24-02. Un giornale locale appunto, diciamo pure sconosciuto ai più, che ha però l’onestà necessaria per scrivere nel titolo che la stampa in 3d ha aiutato a curare il cuore di un bimbo.

Ne parlano anche qui e qui.

Ma in Italia se ne parla diversamente. E allora Italia Salute titola Un Cuore stampato in 3d, la sempre affidabile(?) Fanpage Bimbo di 14 mesi salvato grazie a un cuore stampato in 3d, Today.it Roland, bimbo di 14 mesi salvato da un cuore stampato in 3d.

Ovviamente tutti scrivono che a dare la notizia è il Courier-Journal, ovviamente nessuno mette il link del quotidiano locale americano, dato che tutti hanno letto la notizia su Ansa.it o sull’Adn Kronos.

Quasi tutti scrivono “tra le righe” nell’articolo che no, il cuore non è stato impiantato ma nessuno lo fa nel titolo: per tutti è una svolta straordinaria nella medicina e nella chirurgia. Può venire il sospetto che l’importante sia solo cliccare sul link dell’articolo, no? Tutto questo improvviso interesse dei media italiani per le sperimentazioni mediche non è molto chiaro.

Chris Kenning, il reporter autore dell’articolo per il Courier-Journal, ha un account su twitter e ha pubblicato il link del pezzo in questione il 22-02. Un solo tweet: poca pubblicità per la scoperta del secolo.

Ma sul Courier la foto ha una risoluzione migliore di quella dell’ANSA, va detto.

cu

Aggiornamento 15.05:

Fanpage parla di nuove frontiere della chirurgia su twitter.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...